House & Health | gallery
Progettare spazi destinati ad un vivere sano, sereno, aureo, universale, in sintonia con l’ambiente.
www.heh725.com, heh725.com, heh725, heh, architetti, progettare spazi, vivere sano
20548
page-template-default,page,page-id-20548,ajax_fade,page_not_loaded,,content_with_no_min_height,select-theme-ver-1.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive
IMG_5227
IMG_3377
IMG_1475
CpM + echinacea + canapa 2009 007
Centro Aziendale
cassaMichele_esterno
case
casaMichele_interno
Centro aziendale interno
Minolta DSC
Casa di Alessio – Brescia
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Corte all’Olmo da sito
Minolta DSC

 

 

 

 

Centro per la Biodiversità, Casa per Michele Codroipo (UD) 2008


Normalmente costruire in bio-architettura significa scegliere materiali con basso o nullo impatto ambientale. Ciò è sicuramente corretto, ma, a nostro avviso, altrettanta attenzione dovrebbe essere posta nella scelta delle forme e dei colori che avrà l’edificio stesso. La forma dovrebbe manifestare l’identità, essere il “vestito”, la “pelle”, se vogliamo usare questa espressione, che avvolge i vari spazi interni i quali, a loro volta, possono essere visti come degli organi pulsanti di attività. Quanto ora accennato era ben conosciuto dagli antichi architetti, architetti che avevano sviluppato una particolare armonia di forme, armonia che è racchiusa nello studio della cosiddetta geometria sacra. Testimonianza di ciò sono le cattedrali gotiche, i templi e le sculture greche, ecc. Geometria che noi abbiamo applicato e usato nella progettazione e realizzazione dell’edificio.

Si è deciso di costruire l’edificio con un solo asse di simmetria in quanto così si pongono in movimento le forze armoniche mercuriali, i processi legati all’igiene ed al riequilibrio energetico.
L’edificio è stato realizzato con tre materiali principali, corrispondenti ai tre processi della natura, il calcare (rappresentato dal calcestruzzo e dal ghiaione di aerazione-drenaggio) e per renderlo maggiormente eco-compatibile e salubre il calcare-cemento, alla gettata in calcestruzzo abbiamo aggiunto alcuni prodotti elaborati da Eureka, essi hanno la funzione di depurare, armonizzare, migliorare il materiale e quindi aumentare la vivibilità della Casa. L’argilla (rappresentata dai mattoni), e la silice (rappresentata dal legname del tetto), che rappresenta il processo centrifugo, di espansione.

Poiché riteniamo che un edificio deve essere portatore di processi di vita, i muri esterni sono stati intonacati con malta ecologica, mentre i muri interni sono stati ricoperti da una malta particolare da noi appositamente studiata, il cui impasto è costituito da letame, bentonite, sabbia granita e latticello.

Casa Corra’ – Bassano del Grappa (VI) 2012


Casa Corrà rappresenta una tappa importante perché questa residenza racchiuse i veri significati del buon costruire. Il progetto iniziale sia in pianta che in prospetto racchiude una geometria aurea  e magica. I committenti, l’orientamento, il significato progettuale, l’abitabilità, la luce, il calore diventano caratteristiche portate al massimo rendimento. Gli abitanti di questa casa vivono con essa in una sana armonia di benessere. La casa, ha una tecnologia di base essenziale ed elevatissima dove il risparmio energetico, l’isolamento termico e acustico,  raggiungono risultati eclatanti. Entrando nel dettaglio del progetto gli obiettivi principali che ci siamo prefissati sono stati: la riduzione delle dispersioni termiche dell’involucro attraverso un isolamento termico dell’edificio, l’eliminazione dell’apporto di combustibile di origine fossile (gasolio, metano, gpl, ecc. ecc.). La Riduzione dell’apporto di energia elettrica da ente terzo, tramite autoproduzione con fotovoltaico. L’uso totale di energie rinnovabili dalla terra con 2 sonde geotermiche, dal sole con impianto fotovoltaico per far funzionare l’impianto di produzione acqua calda in pompa di calore e infine dall’aria con impianto di ventilazione e condizionamento degli impianti.

Recupero l’acqua piovana per i servizi non potabili.

Possiamo quindi definirla una casa “vivente” che dialoga in continuazione con i  fruitori e l’ambiente circonstante.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi